Il Pattinaggio di Figura

Pattinaggio Artistico e di Velocità

Angeli sui pattini che volano sul ghiaccio...chi di noi non è rimasto incantato di fronte ad atleti in grado di scivolare in maniera leggiadra ed al contempo potente? Sarà merito delle musiche che accompagnano le gare, dei costumi o forse dei gesti sportivi di immenso valore, fissati con ammirazione da milioni di telespettatori.

Il pattinaggio sul ghiaccio è uno di quegli sport che molte persone scoprono di amare in occasione delle grandi manifestazioni internazionali, per antonomasia vetrine preziose per le discipline meno popolari.
Partiamo dall'inizio, ricordando come il pattinaggio su ghiaccio comprenda diverse discipline: l'artistico, il sincronizzato e la danza.

Il Pattinaggio Artistico individuale è una disciplina olimpica, sia nella variante maschile che in quella femminile. Solitamente le gare prevedono due distinti momenti che mettono a confronto gli atleti: il programma corto e quello libero. Il primo è noto anche come obbligatorio, dal momento che pone stringenti vincoli ai competitori, sia per quanto concerne il tempo a disposizione che le figure da eseguire. Gli atleti sono, quindi, tenuti ad inserire nella loro esibizione determinati elementi, scelti precedentemente dagli organizzatori i quali indicano in maniera dettagliata il numero di piroette, salti e di passi veloci da eseguire. Ovviamente ogni atleta può declinare tali elementi obbligatori come meglio preferisce, ispirato da estro, tecnica personale e dalla musica scelta. L'interpretazione personale e la tecnica individuale determinano la differenza tra i punteggi assegnati, che prevedono anche delle penalità nel caso in cui non vengano eseguiti tutti gli elementi obbligatori, oppure ne venga sbagliata l'esecuzione, o ancora nel caso in cui si oltrepassi il limite temporale prestabilito.
Una volta terminata la prima fase, coincidente con il programma corto, vi è quello libero che consente al pattinatore di mettere in luce i propri punti di forza, evitando i salti e le piroette che lo mettono in maggiore difficoltà.
Abbiamo accennato a come il pattinaggio artistico sia incluso tra le discipline dei giochi olimpici invernali e ci pare necessario sottolineare che nel corso della competizione internazionale vengono assegnate le medaglie sia ai pattinatori singoli, uomini e donne, che alle coppie.

Il Pattinaggio su Ghiaccio Sincronizzato è una emozionante declinazione del pattinaggio di figura, una fra le più moderne. In questa particolare disciplina la coordinazione e l'affiatamento sono essenziali, dal momento che in pista vi è un numero variabile tra i dodici ed i sedici atleti, tutti impegnati ad eseguire con precisione millimetrica i movimenti in perfetta armonia. Appare quasi superfluo ricordare come gruppi di pattinatori possano creare coreografie mozzafiato, intrise di adrenalina e di spettacolo. Il pattinaggio su ghiaccio sincronizzato non è per ora incluso tra le discplien ufficiali dei giochi olimpici, ma forse è solo questione di tempo...


La Danza su Ghiaccio è disciplina olimpica dal 1972, una fra le più amate dal grande pubblico. Gli sportivi pattinano e danzano, realizzando uno splendido mix tra tecnica, potenza fisica, spettacolo, coreografie e musiche. La coppia di pattinatori, ed in merito ricordiamo che non sono previste gare individuali, si cimenta in diverse prove, presentando agli spettatori ed alla giuria il programma obbligatorio, quello originale e per concludere il libero.
Un aspetto degno di nota, e dal quale si evince la difficoltà insita nella danza su ghiaccio, è rappresentato dai criteri seguiti dalla giuria per aggiudicare i punteggi. Le coppie di angeli volanti sul ghiaccio vengono, infatti, valutate sulla base della tecnica di pattinaggio, della precisione nell'eseguire i singoli movimenti che compongono la coreografia e della tecnica nell'interpretare la musica.

Offerte Hotel